Magazine

Nocciolo Dolomia

Nocciolo: il fiore invernale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Famiglia: Betulaceae

Genere: Corylus

Specie: Corylus avellana

Il nome scientifico del nocciolo, Corylus, deriva dal termine greco κόρυς che significa elmo e fa riferimento al guscio del frutto, la ben nota nocciola.

Si tratta di una specie originaria dell’Asia minore, oggi diffusa dall’area collinare fino ai 1500 metri di quota che possiamo osservare in 2 forme:

  • quella “arbustiva” con diversi polloni che partono da una ceppaia centrale;
  • quella “arborea” ovvero un alberello alto non più di 6-8 metri circa.

È conosciuto sin dal Neolitico per le caratteristiche nutritive dei frutti, ma è stato l’uomo a favorirne la diffusione sfruttando la straordinaria capacità del nocciolo di adattarsi e colonizzare ambienti diversi. Nel tempo è diventato così parte integrante di un fondamentale ecosistema di transizione – l’ecotono – che costituisce il margine tra due ambienti diversi (ad esempio tra una foresta e una prateria) ed è caratterizzato da un’elevata biodiversità.

Il nocciolo è una specie davvero affascinante e particolare. È una delle poche a fiorire durante l’inverno, quindi molto prima rispetto ad altre piante.

Se si passeggia (o ciaspola) sulla neve nei pressi dei noccioli, è possibile notare una finissima polvere gialla posata sul suolo: si tratta del polline rilasciato dai fiori maschili. Il fiore femminile, invece, è costituito da un ciuffetto di alcuni stimmi rosso porpora, grandi pochi millimetri, portati su una simil-gemma.

Entrambi i fiori, maschili e femminili, sono presenti sulla stessa pianta e si aprono contemporaneamente. In questa fredda stagione però il nocciolo non può contare sull’aiuto degli insetti per portare il polline sui pistilli, così, grazie al vento, migliaia di granuli di polline microscopici vengono trasportati in aria fino ad arrivare sul fiore femminile per compiere l’impollinazione.

Da quei fiori nasceranno le nocciole, che tutti conosciamo. In particolare, l’olio di nocciolo, ottenuto per spremitura, costituisce un’importante fonte di vitamina E, ed è noto e utilizzato da sempre per le sue spiccate proprietà idratanti ed emollienti.

Nocciolo: in sintesi

  • Dove lo trovi: in un ambiente collinare, solitamente tra prati e foresta.
  • A quale altitudine: fino ai 1.500 metri d’altezza.
  • Quando fiorisce: in pieno inverno.
  • Una curiosità: i fiori maschili e femminili sono presenti nella stessa pianta e si aprono contemporaneamente, relegando l’impollinazione al vento.
  • Ci piace perché: il suo olio costituisce un’importante fonte di vitamina E ed ha proprietà idratanti ed emollienti.

articoli correlati

Narciso montano

Il conturbante Narciso Montano

Quando in primavera inoltrata si passeggia tra i prati montani delle Prealpi è possibile ammirare la spettacolare fioritura di uno dei fiori tipici di questa zona: il narciso a fiori raggiati, chiamato anche narciso montano.

biancospino

Il sereno Biancospino comune

La fioritura del biancospino dà il benvenuto alla primavera, con i suoi fiori bianco-rosati raggruppati in mazzetti, che, grazie al loro colore e al profumo, risvegliano e richiamano le prime api.

In primavera questa pianta si trasforma, addolcendo e mascherando il suo aspetto spinoso che mostra durante la stagione invernale, quando i suoi rami sono ricoperti da numerose spine.

Gelso Bianco

Tutti i tesori del Gelso bianco

Famiglia: Moraceae

Genere: Morus

Specie: Morus alba

Vivi l'esperienza Dolomia nelle migliori farmacie: prova i prodotti e affidati all'esperienza dei farmacisti per un consiglio personalizzato.

Rituale detossinante

Rituale Detossinante

Un rituale antistress che risveglia la vitalità della pelle. Ideale per le pelli che risentono dei fattori ambientali ed emotivi.
Rituale riattivante corpo

Rituale Riattivante Corpo

Un rituale per sublimare la pelle del corpo con un massaggio restitutivo che ne aumenta tonicità e idratazione.
Rituale energizzante

Rituale Energizzante

Un rituale per chi ha la pelle esposta agli agenti esterni durante l’attività all’aria aperta, con formule zero peso, tutte energia e vitalità.
Rituale rigenerante

Rituale Rigenerante

Un rituale che restituisce comfort, turgore e luminosità alla pelle spenta, esigente e provata.
Rituale giovinezza

Rituale Giovinezza

Un rituale antiage per preservare freschezza, vitalità e splendore della pelle.
Dolomia preparazione make-up

Rituale Preparazione al Make-Up

Un rituale quotidiano mattutino per preparare la pelle a diventare la perfetta base trucco. Aumenta la resa dei prodotti di make-up e ne prolunga la durata.