Magazine

Vista sul Beche d'Ajal

Bèche d’Ajal: il mistero della grande bellezza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Esiste un luogo davvero magico nei pressi di Cortina d’Ampezzo dove regna un’atmosfera fatta di silenzi e delicati equilibri. In dialetto Ampezzano questo angolo di paradiso prende il nome di Bèche d’Ajal e si trova sul versante settentrionale della Croda da Lago.
Questa zona è caratterizzata da enormi torri e picchi rocciosi, celati in parte da un bosco così denso e rigoglioso da non permettere di coglierne la bellezza osservando da qualunque postazione circondariale.
I Bèche d’Ajal, celati da una sorta di oblio, sono di chi li cerca… e soprattutto di chi li incontra.
Le rocce sono dolomie letteralmente sradicate dalla piattaforma carbonatica che costituisce il corpo basale della Croda da Lago. Chi le ha strappate dalla loro posizione originaria è la forza di gravità.
Nelle Dolomiti, e più in generale in montagna, si dice che ilpeso non dorme”. La gravità può infatti determinare crolli improvvisi dalle pareti verticali. Quando però la dolomia è compatta, fessurata e poggia su un substrato duttile (come quello argilloso, tipico di queste zone) può succedere che un lento movimento si impossessi di grandi porzioni di roccia, facendole scivolare lentamente (in alcuni casi qualche centimetro all’anno) verso valle. Tecnicamente si parla di “deformazioni gravitative profonde di versante”. Questo è il caso dei Bèche d’Ajal: picchi e guglie rocciose lentamente migrate e capaci di creare uno scenario complesso, quasi labirintico che è stato progressivamente abbracciato da alberi di larice, abete rosso, pino cembro e mugo e da un sottobosco ricco e variegato.

I monoliti di roccia dei Bèche d’Ajal sono fatti di Dolomia Cassiana (datata al Triassico medio-superiore) e rimangono come testimoni dell’ultima generazione di isole tropicali che costituirono l’arcipelago dolomitico. Il substrato duttile su cui si sono mossi è fatto dalla Formazione di San Cassiano, testimone del mare profondo che insisteva fra un’isola e l’altra.
I Bèche d’Ajal rappresentano un vero gioiello sotto il profilo ambientale ed ecologico e per vale la pena lasciarli avvolti nel loro mistero, per evitare di calpestarne l’armonia.

Bèche d’Ajal: in sintesi

  • Cosa visitare: i blocchi di falesie in mezzo al bosco.
  • Come arrivare: da Belluno in circa un’ora e mezza, seguendo le indicazioni per Cortina d’Ampezzo, nella zona tra Croda da Lago e il Lago d’Ajal.
  • Una curiosità: la vetta del dente più elevato dei Bèche d’Ajal (1845 metri sul livello del mare) è occupata dai ruderi di un posto di vedetta antiaereo italiano risalente alla I° Guerra Mondiale.
  • Ci piace: perché è un angolo di paradiso che gode di un oblio romantico.

articoli correlati

Narciso montano

Il conturbante Narciso Montano

Quando in primavera inoltrata si passeggia tra i prati montani delle Prealpi è possibile ammirare la spettacolare fioritura di uno dei fiori tipici di questa zona: il narciso a fiori raggiati, chiamato anche narciso montano.

biancospino

Il sereno Biancospino comune

La fioritura del biancospino dà il benvenuto alla primavera, con i suoi fiori bianco-rosati raggruppati in mazzetti, che, grazie al loro colore e al profumo, risvegliano e richiamano le prime api.

In primavera questa pianta si trasforma, addolcendo e mascherando il suo aspetto spinoso che mostra durante la stagione invernale, quando i suoi rami sono ricoperti da numerose spine.

Gelso Bianco

Tutti i tesori del Gelso bianco

Famiglia: Moraceae

Genere: Morus

Specie: Morus alba

Vivi l'esperienza Dolomia nelle migliori farmacie: prova i prodotti e affidati all'esperienza dei farmacisti per un consiglio personalizzato.

Rituale detossinante

Rituale Detossinante

Un rituale antistress che risveglia la vitalità della pelle. Ideale per le pelli che risentono dei fattori ambientali ed emotivi.
Rituale riattivante corpo

Rituale Riattivante Corpo

Un rituale per sublimare la pelle del corpo con un massaggio restitutivo che ne aumenta tonicità e idratazione.
Rituale energizzante

Rituale Energizzante

Un rituale per chi ha la pelle esposta agli agenti esterni durante l’attività all’aria aperta, con formule zero peso, tutte energia e vitalità.
Rituale rigenerante

Rituale Rigenerante

Un rituale che restituisce comfort, turgore e luminosità alla pelle spenta, esigente e provata.
Rituale giovinezza

Rituale Giovinezza

Un rituale antiage per preservare freschezza, vitalità e splendore della pelle.
Dolomia preparazione make-up

Rituale Preparazione al Make-Up

Un rituale quotidiano mattutino per preparare la pelle a diventare la perfetta base trucco. Aumenta la resa dei prodotti di make-up e ne prolunga la durata.